ADV MagazineTerracotta sigla una partnership con Sourcesense
Pagina stampata da ADV News 24h: l'articolo è stato pubblicato alle ore 20:59 del 12/04/2007
procedi con la stampa dell'articolo
Terracotta espande la propria presenza europea mentre cresce la domanda di tecnologie di clustering lightweight per applicazioni Java.

MilanoTerracotta Inc., fornitore leader di applicazioni innovative per la scalabilità di Java a livello enterprise, ha siglato una partnership con Sourcesense, il principale system integrator open source del mercato europeo. In base a questo accordo, Sourcesense integrerà la tecnologia di clustering open source di Terracotta all’interno della propria offerta di servizi e di un’ampia gamma di soluzioni applicative Java pensate per i clienti che richiedono alta affidabilità e scalabilità.

Negli ultimi quattro mesi, da quando Terracotta ha rilasciato la propria soluzione di clustering Java open source, la domanda globale è aumentata in maniera significativa. Per soddisfarla, Terracotta sta lavorando a stretto contatto con aziende che vantano grande esperienza nella fornitura di soluzioni di livello enterprise basate su componenti open source. Questa strategia consente di estendere l’expertise disponibile sulle tecnologie Terracotta, permettendo ai clienti di accedere a supporto e servizi tramite realtà locali di fiducia.

"Sourcesense vanta una solida storia di successi nell’aiutare i propri clienti a identificare ed implementare le migliori tecnologie open source disponibili" - ha detto Amit Pandey, CEO di Terracotta - "Come scelta crescente tra gli sviluppatori Java per la sua possibilità di consentire applicazioni scalabili e altamente affidabili, Terracotta rappresenta il complemento ideale a questi servizi. Sourcesense sarà un partner fondamentale per l’espansione della nostra base clienti in Europa".

La tecnologia di clustering lightweight di Terracotta riempie uno spazio di mercato, dato che le aziende sono alla ricerca di alternative competitive e semplici da implementare alle soluzioni J2EE proprietarie esistenti. Terracotta si integra facilmente con molti tra i più noti application server e permette di rendere scalabili le applicazioni Java con sforzi minimi e tempi di sviluppo decisamente più brevi.

"Il modo in cui la tecnologia di clustering di Terracotta è complementare ai container lightweight rientra perfettamente nella nostra filosofia best of breed e nella nostra mission di adottare tecnologie che siano di semplice implementazione all’interno di architetture complesse" - ha aggiunto Gianugo Rabellino, CEO di Sourcesense - "Con Terracotta, possiamo fornire scalabilità e alta affidabilità con stack lightweight open source che evitano molte complessità tipiche di J2EE".

>> fonte originale: comunicati-stampa.com
un articolo di Axicom Italia distribuito con licenza Creative Commons Attributione - Non opere derivate e riproducibile solo integralmente.